Casa vacanza

Casa vacanza: LA RICHIESTA
   stato attuale:
– appartamentino ( in condominio) sito in Palau nel centro storico della cittadina;
– non sono presenti termosifoni;
– bagno attuale senza finestra a causa della posizione della colonna montante;
– le camere da letto danno sulla via principale;
 esigenze:
trattasi di casa vacanza poco utilizzata , marito moglie, 2 figli (ragazzi 14 e 18 anni).
vorremmo restaurarla (approfittando delle agevolazioni fiscali) e ottenere un appartamentino moderno dotato di tutti i confort.

Invio la piantina dell’appartamento

in attesa di un Vs riscontro
distinti saluti

Emanuele Silvestri                                                                                                                   Osilo, (SS)

Immagine
STATO DI FATTO
(planimetria fornita dal committente)
…………………………………………………………………………………………………………………..
Immagine
restituzione autoCAD
Egr. Sig. Silvestri,
ho elaborato tre possibili soluzioni che sottopongo alla Sua attenzione; le esamini attentamente e mi faccia sapere quali determinazioni collimano con le Sue preferenze per poter definire una soluzione abitativa che sia del tutto compatibile con le Sue esigenze.Alcune osservazioni:-la 1^ soluz. prevede la zona giorno a Sud (Sud-Ovest per l’esattezza), mentre la zona notte è a Nord-Est, viceversa nella 2^ Soluz.;-in entrambi i casi non è possibile creare un unico ambiente tra cucina e soggiorno [come Le avevo accennato inizialmente], poichè la campata è oltre 5 metri (ovvero la distanza tra i due muri perimetrali portanti) e non è assolutamente consigliabile demolire il tramezzo che divide i due ambienti -per non compromettere l’equilibrio della struttura-; tuttavia, al fine di rendere il più possibile contigui i due ambienti (“k” e “s”), ho pensato di praticare dei “tagli” lungo il tramezzo che realizzano una sorta di “continuità fisica” tra i due ambienti e sarebbero di grande utilità per lo svolgimento degli atti della vita quotidiana, riducendo i percorsi minimi; si badi bene però che, in corrispondenza dei tagli, devono essere inseriti dei travetti in acciaio (o putrelle) del tipo IPE, di altezza di 15 cm, in alto, a contatto col soffitto, e bene ammorsati con le murature, cioè devono “entrare” nel muro -da una parte e dalla parte opposta- di almeno 30 cm;-nella 3^ Soluz. la zona giorno è a Sud-Ovest; ho previsto la realizzazione di due armadi a muro separati di pertinenza uno dell’ingresso e l’altro della camera contigua;-nella 2^ Soluz. in cucina (v.planimetria “ang. lav.”) si potrebbe inserire un mobile, facente parte dei rimanenti mobili della cucina, ma in realtà adibito a lavanderia, cioè contenente la lavatrice ecc., che resterebbe così “nascosta”alla vista.-nel bagno avrei pensato di inserire la doccia, o prerirebbe la vasca?Mi faccia sapere.

 

 

Immagine

 

 

 

 

Immagine

 

 

 

 

Immagine

 

 

La risposta del cliente:

gent . ssimo Ing. Borzì
ho dato uno sguardo alle sue soluzioni, la 1 e la 3 sono quelle che più mi sembrano adatte ,
per quanto riguarda il bagno , preferiamo la doccia alla vasca , magari recuperando un pò
di spazio per la lavatrice (anche piccola).
La soluzione degli armadi a muro ci piace , ma forse non in quella posizione (soluzione 3).
Sono certo che troverà ancora qualche soluzione magari anche sfruttando l’ altezza che è di 320 cm.
Saluti Emanuele

 

Successivamente il cliente ha preferito optare per la 3^ Soluzione, per cui siamo giunti alle seguenti determinazioni:

 

 

Immagine

 

 

 

 

Immagine

 

 

 

 

Immagine

Soluzione definitiva “A fine lavori con studio dell’arredamento”

 

 

 

RELAZIONE TECNICA ESPLICATIVA

La presente relazione ha per oggetto lo studio della nuova distribuzione degli spazi e l’arredamento degli stessi relativamente all’appartamento, con superficie di circa mq 60, facente parte di uno stabile condominiale, sito in Palau (prov. Olbia-Tempio), in via … , civico n°… , di proprietà del Sig. Silvestri Emanuele.

Zona giorno
si compone dei seguenti ambienti:
ambito ingresso -sup. Mq 3.78-, ambito cucina -sup. Mq 8.53- illuminata da una apertura con esposizione Sud/Ovest, piccolo ripostiglio -sup. Mq 1,03-, ambito soggiorno -sup. Mq 16,91- illuminato da un’apertura con stessa esposizione, bagno -sup. Mq 6,23- dove trovano collocazione: doppio lavello, vaso, bidet, doccia, pilozza multiuso, lavatrice,
_poichè cieco, in esso dovrà essere realizzato un adeguato impianto di aerazione forzata, per consentire il necessario ricambio d’aria_;
in cucina, oltre al piano cottura, ad un piccolo piano di lavoro, al lavello -con gocciolatoio-, e al frigo, ho previsto l’inserimento di un piano “snack” per la prima colazione o pasti veloci;
la cucina è direttamente comunicante col soggiorno tramite una doppia porta scorrevole (ml 1,60); nel soggiorno, oltre ai tradizionali imbottiti (3p + 2p), ho collocato -ambito pranzo- un tavolo in vetro (per alleggerire l’ambiente) che ospita comodamente sei posti.
(si noti che ho previsto la realizzazione di un controsoffitto portante, accessibile dal bagno, dalla camera matrim. e dal disimpegno tra cucina e ingresso;
a tal proposito, oltre alla cautela di non caricarlo oltremodo
– max 50 Kg/mq- vorrei far notare che i Regolamenti Edilizi di molti comuni italiani permettono che in spazi di transito o di temporanea sosta, quale appunto è la zona di ingresso/disimpegno in oggetto, la distanza tra pavimento e soffitto possa essere ridotta a m 2,20 (talora anche a 2,10).

(per ulteriori dettagli in merito v. sito di riferimento alla pagina HOME
 SUDDIVISIONE DI UNA CASA IN CAMPAGNA IN DUE ALLOGGI. – ovvero
Particolari costruttivi dell’abbassamento portante del solaio per il ripostiglio)

Zona notte
si compone dei seguenti ambienti:
camera matrimoniale -superficie Mq 14,21- illuminata da un’apertura con esposizione Nord/Est;
nell’altra camera -sup. Mq 9,26- illuminata anch’essa da un’apertura con esposizione Nord/Est, ho ubicato un letto a “soppalco” (o a “castello”) idoneo ad ospitare due persone.
Per l’esatta ubicazione degli elementi di arredo vedansi le planimetrie di progetto allegate.

Tengo a precisare che tutti gli elementi di arredo, il loro ingombro, relativamente al passaggio -agevole- di una persona, ed in rapporto con le murature adiacenti, sono dettagliatamente quotati, anche se ho omesso alcune quote nelle planimetrie, altrimenti, riportando tutte le quote, si sarebbe ingenerata scarsa chiarezza.

Per quanto riguarda la pavimentazione, ho fatto riferimento ad una pavimentazione in resina.

Per quanto concerne le varie dimensioni e quote si rimanda alle planimetrie allegate._

 

 

PER LO STUDIO DI PROGETTAZIONE INTERNI
Ing. Augusto Borzì
(Ingegneria Civile/Edile ad indirizzo
Architettura e Pianificazione)

www.progettazione-interni.com

[email protected]