Il corso solare e le nostre abitazioni

progettare seguendo il corso solare
Spesso i clienti ci inviano planimetrie degli immobili in studio prive di riferimenti al corso solare. In altre parole il rapporto di un’abitazione -o di qualsiasi altra costruzione- con i punti cardinali viene spesso trascurato, mentre, viceversa, esso riveste un ruolo, potremmo dire, essenziale nella progettazione di spazi destinati ad ospitare attività umane.
Infatti le moderne tecnologie -per quanto sofisticate- difficilmente possono eguagliare i benefici effetti del soleggiamento (“natura docet”).
In particolare, per quanto riguarda gli spazi destinati ad un’abitazione civile, la distribuzione degli ambienti sarà tale da riservare la migliore esposizione (SUD o SUD/EST) agli ambiti di soggiorno diurno; mentre si avrà cura di esporre ad EST le camere da letto.

(altro…)

La tinteggiatura e l’esposizione solare della nostra casa

 un tocco di colore alla casa
Parliamo della tinteggiatura della nostra casa: scegliere il colore delle pareti è sempre difficile. L’ambiente infatti condiziona in misura rilevante la nostra psiche; è indispensabile quindi non lasciare al caso o a transitori condizionamenti esterni la scelta.
Numerose sono le considerazioni da fare, in base all’uso della stanza, al colore del pavimento e a quello dei mobili. E’ comunque di fondamentale importanza l’ambiente nella sua globalità e, in particolare, in rapporto con l’esterno, poichè il colore delle pareti può modificare l’atmosfera creata dalla luce che proviene dall’esterno.

(altro…)

Sfruttato al massimo

LA RICHIESTA

Nel vano giorno del mio bilocale (circa 15 mq) vorrei inserire l’angolo cottura che deve
contenere anche la lavastoviglie, un piano per la colazione, la zona pranzo e l’angolo
relax. In altre parole penso che lo spazio non sia sfruttato al meglio, ma forse chiedo troppo…
Andrea R.                                                                                                Sesto S.Giovanni (MI)


STATO DI FATTO

(locale vuoto)

(altro…)

Pavimentazioni in legno: il parquet.

…è di gran moda il parquet

Il pavimento influisce molto sull’atmosfera di una stanza. Le sfumature del legno e le varie combinazioni della posa rendono sicuramente l’ambiente caldo e accogliente sia se di stile classico che moderno. Il parquet è duraturo e contribuisce al risparmio energetico; si distingue in tradizionale e prefinito.
(altro…)

Utilizzare lo spazio del controsoffitto

Spesso le nostre abitazioni sono confinate in spazi piuttosto ridotti (“existenzminimum”), ma noi dobbiamo cooperare per creare un “minimum vivendi, non modus non moriendi” e, anche laddove reperire spazio non rappresenta un problema, si impone la necessità di utilizzarlo adeguatamente.
In ogni caso sfruttare al meglio ogni più piccolo ritaglio diventa un imperativo categorico. (altro…)

Tappeti erbosi: il prato.

IL PRATO

La funzione del prato in un giardino è paragonabile a quella dei tappeti e delle tende in casa: costituisce uno sfondo ideale agli alberi e alle macchie di cespugli fioriti. Tutto l’insieme è più appariscente se il tappeto erboso è costituito da una sola specie (esempio, il giardino inglese). (altro…)

Altezze minime in mansarda

ALTEZZE MINIME IN MANSARDA

Vivere in un ambiente salubre, ben illuminato e con un corretto ricambio d’aria influenza positivamente la salute, il benessere e il comfort delle persone.

Per ottenere l’abitabilità i locali devono rispettare delle altezze minime. (altro…)

Trasmissione del calore in un impianto di riscaldamento

Compatibilità col PARQUET di un IMPIANTO DI RISCALDAMENTO

Per quanto riguarda la tipologia di pavimentazione da adottare, la scelta da effettuare è connessa con la tecnologia dell’impianto di riscaldamento, in quanto, ad es., col riscaldamento a pavimento si adatta bene la resina (che trasmette il calore), mentre va meno bene un pavimento in legno -tipo parquet-, ricordiamo che Il parquet  è una pavimentazione composta da legno massiccio di spessore che può variare da mm 10 a mm 22 o dall’assemblaggio di singoli elementi di legno con spessore minimo di mm 2,5 (secondo le normative europee) ad un supporto che può essere in multistrato di betulla o altro prima della posa-. (altro…)

Bagno bis.

IL SECONDO BAGNO

Si può ricavare anche in un locale privo di finestre e con accesso diretto dalla camera da letto, purchè abbia dimensioni sufficienti. Secondo il Regolamento Edilizio del comune di Milano deve misurare almeno 2 metri quadri. Se è cieco occorre prevedere l’impianto di aerazione forzata (*). (altro…)